Classifica racconti vincitori quinta edizione Caro Fabrizio, ti racconto di un sogno

Potrebbero interessarti anche...

5 Risposte

  1. Liliana ha detto:

    Non vedo l'ora di leggere i racconti che saranno pubblicati…. sicuramente mi emozioneranno come quelli dei concorsi precedenti! Grazie, Caterina, per per questa iniziativa!

  2. Sara ha detto:

    Complimenti a tutti i vincitori e ai familiari di Fabrizio per essere i promotori di un' iniziativa così coinvolgente. Non vedo l' ora di immergermi nella lettura della prossima antologia e sognare attraverso le parole e le immagini degli autori!

  3. Irene Conte ha detto:

    Ho cominciato a scrivere quando ancora non sapevo scrivere, quando inventavo storie, quando me le raccontavo nel silenzio di quegli spazi tutti miei che mi ritagliavo in un mondo che mi additava come "strana". Poi, da quando avevo 8 anni, i racconti, li scrivo per davvero, con la penna blu che mi sporca le dita, ma mi pulisce il cuore. Scrivo perchè scrivere mi fa sentire bene, mi fa sentire viva, in sinergia con un mondo che questa volta non ha la pretesa di giudicare, di apporre etichette.
    I ritmi del liceo, le prove a teatro, gli articoli per il giornale, i miei altri mille impegni non mi hanno concesso ultimamente di dedicarmi molto alla scrittura, ma quest'anno mi son voluta fare un regalo: un racconto su un sogno, che era un modo per tornare a sognare, per reimparare a respirare.
    L ho scritto per un concorso a cui sono rimasta legata negli anni, l ho scritto pensando alla Donna forte e invincibile che sta dietro (o meglio davanti, a fianco, dentro) a questo premio, Caterina. L ho scritto perchè oltre a scriverle, le storie, mi piace ascoltarle, mi piace farmele entrare nell anima, lasciarle accarezzarmi la pelle e quella di Fabrizio è profondamente mia, anche se non ho mai incontrato il suo sorriso.
    L ho scritto e l ho inviato.
    Oggi, nel 2005, Fabrizio spariva.
    Oggi lo ritrovo un po; nei miei occhi commossi e in quel cuore che batte forte forte. Oggi piango, mentre rido: ci si sente strani a vincere un premio, perchè è sempre la prima volta anche se è il mio undicesimo. E in quel mio sorriso inzuppato di lacrime vedo mamma Caterina e capisco perchè mi è mancato così tanto scrivere: perchè scrivere ti insegna la bellezza di emozionarti, di meravigliarti… di essere umano.

  1. 20 Luglio 2019

    […] senza notizie di Fabrizio eppure sembra ieri.  Tante iniziative a suo nome ed eccoci giunti alla proclamazione della  quinta edizione del premio letterario. Abbiamo raccontato, viaggiato, atteso, sperato nel suo ritorno e sognato di riabbracciarlo. Con […]

  2. 24 Luglio 2019

    […] Graduatoria  su concorsi letterari   –   articolo con immagini racconti vincitori e graduatoria  […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *