Inaugurata la nuova sede dell’Associazione PENELOPE a Collegno (TO). Un centro accoglienza ed aiuto per familiari, parenti ed amici di persone scomparse.

Mercoledì 17 marzo 2010 ore  21.00, in via Pianezza 4, nei locali sottostanti la scuola materna Rodari a fianco a Casa WIWA, è stata inaugurata una nuova sede dell’Associazione Penelope Piemonte: un momento di grande emozione che poster inaugurazione  mailha visto la partecipazione di alcuni familiari degli oltre 1500 scomparsi del Piemonte. Erano presenti  insieme ad Ezio, Caterina e Alessio Catalano, che aspettano ormai da quasi 5 anni il ritorno del figlio Fabrizio, i genitori di Paola Taglialatela, scomparsa da Nichelino il 16/2/94; i familiari di Giovanni Mantoan, scomparso da Frassinere il 21/7/91,  il fratello di Letizia Teglia, scomparsa a Rivoli il 30/8/95  e la Presidente Nazionale Elisa Pozza Tasca.

Caterina Migliazza Catalano,  presidente del comitato Penelope Piemonte, si è fatta portavoce citando altri casi  del Piemonte,  i 25000 scomparsi in Italia, gli  800 cadaveri che giacciono nelle celle frigoriferi degli obitori, le difficoltà che incontrano i familiari, il disegno di legge che rincorrono da tre legislature, la mancanza di una banca dati, di numero verde, di permessi retribuiti, di assistenza legale e psicologica e dell’importanza di convivere e condividere le difficoltà: Tanti erano gli amici   che gremivano la sala di quei  locali: gli stessi locali che avevamo visto e accolto Fabrizio in momenti di festa e di gioco nella sua scuola materna; nei volti dei familiari era stampato il dolore, ma anche la speranza di chi non si rassegna e tesse e ritesse la propria tela nell’attesa di una notizia.
A sostegno di Caterina Migliazza Catalano, anche in questa occasione, c’era  il Sindaco di Collegno Silvana Accossato, Vincenzo Barrea, Sindaco di Borgaro Torinese, che  ospita l’altra sede del Comitato Piemonte, costituita dalla precedente presidente Angela Vortici Teglia mamma di  Letizia.  Presenti inoltre l’Assessore provinciale Umberto D’Ottavio e l’assessore collegnese alle Politiche  Sociali Franco Tenivella.
Un pensiero di affetto e cordoglio è andato a Elisa Claps, scomparsa nel 1993 a Potenza e proprio nel pomeriggio, del 17 marzo, sono stati trovati i resti del suo corpo nel sottotetto della chiesa della santissima  Trinità . (Penelope nasce nel 2002 a Potenza per iniziativa di Gildo Claps, fratello di Elisa).
Caterina ha concluso la riunione con la frase “…perchè la scomparsa di una persona cara non è un tragedia che capita solo agli altri e… perchè NOI  ALTRI abbiamo bisogno  del sostegno di tutti!”Un caldo ringraziamento va a tutti coloro che con spirito di condivisione e solidarietà sosterranno l’Associazione Penelope, nella speranza e nell’augurio che a nessuno di loro capiti un’esperienza così devastante; un ringraziamento del tutto particolare va alle autorità locali che con grande merito hanno portato e supportato un’iniziativa così meritoria. Vi aspettiamo a Collegno in Via Pianezza 4  cell 3771613415;  a Borgaro Piazza Europa 1A – tel 0112259712 cell. 3771613415  http://www.viddler.com/explore/fabrizio/videos/35/


http://www.viddler.com/explore/fabrizio/videos/36/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

One Response to Inaugurata la nuova sede dell’Associazione PENELOPE a Collegno (TO). Un centro accoglienza ed aiuto per familiari, parenti ed amici di persone scomparse.

  1. renato pirona scrive:

    Buon giorno, sono Renato Pirona, Resp. della Commissione nazionale di ricerca persone del Corpo Nazionale del Socc. Alpino, e visto che dimoro a Bardonecchia non lontano da voi mi chiedevo se esiste la possibilità di parlare con un vostro responsabile o ancora meglio con la mamma di Farbizio perchè oltre ad avere partecipato fisicamente alla ricerca di Fabrizio, vorrei avere uno scambio di idee, perchè in ambito ricerca persone purtroppo siamo ancora troppo carenti e tutto quello che si sviluppa in questo settore lo ritengo di assoluta importanza. Ringrazio e porgo distinti saluti.
    Renato