3 dicembre 2016 premiazione seconda edizione “Caro Fabrizio, ti racconto…”

Locandina3dic2016CercandoFabrizioSabato 03 dicembre  ore 16.30  al Teatro ARPINOVia Bussoleno, 50, Collegno (TO) 

Che ti ridi Fabrizio?”
trasposizione teatrale  del racconto di L. Colasuonno regia  S. Mercuriati  voce narrante Simone Caputo
Un pomeriggio  ricco di sorprese:
PREMI e letture tratte dai racconti vincitori e finalisti  della seconda edizione a cura di Tlc Silvia Mercuriati e Simone Galati accompagnate da note musicali a cura dell‘Agamus   maestri: Giulia Tomasi al violino e  Michele Alfieri alla chitarra;

Presentazione terza edizione premio letterario;
EMOZIONI,  DOLCE…ZZE BRINDISI  per i 31 anni di Fabrizio e TANTO ANCORA.

Diffondete e invitate i vostri amici.  Scarica il pdf Locandina/invito  

Sarà un nuovo momento di condivisione davvero speciale. VI ASPETTIAMO!

Clicca sui link per visualizzare: Premiazione prima edizione 28/11/2015    VideoFrammenti di un pomeriggio

 Presentazione prima edizione premio 29 11 2014      Video spettacolo COSA SUCCEDE IN CITTA’ primantenna su youtube
Per visualizzare qualche immagine del 3/12/2016,  pomeriggio intenso di emozioni clicca di seguito   per visualizzare album su Google   per vedere un piccolo video di un grande evento 
piccolo video di un grande evento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

2 Responses to 3 dicembre 2016 premiazione seconda edizione “Caro Fabrizio, ti racconto…”

  1. Sara scrive:

    Grazie per il pomeriggio carico di emozioni che avete regalato a tutti noi. Indimenticabile. Un abbraccio forte. A presto!

  2. Cristina scrive:

    Grazie Caterina, la tua voce tremante emoziona e i tuoi abbracci donano amore e trasmigrazione verso un mondo lontano e mi fanno dimenticare in quel momento miei problemi quotidiani .