a19-20 agosto 2011 – Serate d’estate calabresi CERCANDO FABRIZIO…

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. laura ha detto:

    Nulla avviene per caso. Così come due vite appartenenti a due giovani, sconosciuti tra loro, provenienti da percorsi ed esperienze tanto diverse, che si “perdono” entrambe su due sentieri dell’Umbria, entrambe in un caldo mattino di luglio, dopo il 20.
    Così come non è si è tessuto per caso il filo di mediazione che ha voluto unire il dolore di Laura, mamma di Davide a quello di Caterina, mamma di Fabrizio: il filo è stato annodato da Gildo Claps, fratello di Elisa.
    Non vi sembra un inverosimile intreccio, tanto misterioso ed inesplorabile a mente umana? Ma altrettanto perfetto nella costruzione di questo puzzle, fatto si di dolore, ma anche fatto di tanto coraggio e da un unico afflato che soffia dai cuori dei cari degli scomparsi: unirsi per ritrovarli.
    Così come non è avvenuto per caso che la mamma di Fabrizio Catalano e la mamma di Davide Barbieri si sono abbracciate ancora una volta nella terra di origine di Caterina: la Calabria e lì con il sempre immutato ed incessante desiderio di parlare dei loro figli e di portare l’evento della loro scomparsa a conoscenza di quante più persone possibili, ha fatto si che si intrecciassero l’accoglienza, l’ascolto, le calde parole, le strette di mano, gli abbracci, gli sguardi che passavano attraverso occhi dolci, umidi di commozione e pieni di comprensione e tanta voglia di poter aiutare. Le mani, le braccia, le orecchie, gli occhi erano di: il Sindaco di Sellia Marina il Dott. Giuseppe Amelio, la Consigliera Maria Amelio, i ragazzi della Comunità di Don Mimmo Battaglia, i volontari dell’Auser; l’Assessore del Comune di Cortale, Avv. Simona Papaleo, la cantante Tiziana Bertuca e, poi Rosa, Mirella, Marianna, ed altre decine, centinaia di persone tutte altrettanto importanti che ci hanno dato tanto ed a cui va tutta la mia gratitudine e il grazie dei nostri ragazzi, ovunque siano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.